fitness balance

Allenamento a casa vs allenamento outdoor: vantaggi e svantaggi

Tags: Allenamenti, Magazine, News & Eventi

Dove è meglio allenarsi? Quale tipo di attività fisica è più vantaggiosa? Meglio l’allenamento a casa o l’allenamento outdoor? Una domanda cruciale, specie dopo aver trascorso un anno in cui l’unica possibilità di movimento è stata quella dell’allenamento a casa. Potendo scegliere, qual è la modalità che offre maggiori garanzie e vantaggi? Sia in termini di comodità che di ottimizzazione dello sforzo atletico?

Facciamo il punto della situazione contemplando entrambe le possibilità e scoprendo quando e perché conviene l’allenamento a casa e quando, invece, è da preferire l’allenamento outdoor. Ammesso e non concesso, come vedremo, che le due modalità sia in antitesi e che scegliere l’una significhi necessariamente rinunciare all’altra.

Pro e contro dell’allenamento a casa e dell’allenamento outdoor

I vantaggi dell’allenamento a casa

L’allenamento in casa è sicuramente la modalità di esercizio più vantaggiosa in termini di comodità. Non ci sono limitazioni di orario o condizionamenti climatici e ci si può allenare in qualsiasi momento. Che sia la mattina prima di andare a lavoro, in pausa pranzo o la sera, non bisogna rendere conto a nessuno. Inoltre grazie all’evoluzione tecnologia, dei servizi e delle attrezzature che è possibile avere anche in casa, gli esercizi possono essere molto efficaci e utili per qualsiasi tipo di allenamento. Certo, non è paragonabile alla realtà di una palestra dotata di macchinari di ultima generazione o di un centro sportivo che ha spazi e realtà (come le piscine) che difficilmente si possono replicare in casa. Per valutare correttamente l’allenamento a casa bisogna tenere conto di tanti limiti: lo spazio, gli ostacoli, le altre persone e il rischio che potersi allenare quando si vuole significhi poi non allenarsi mai. La comodità e la flessibilità sono dei vantaggi impagabili, ma hanno un prezzo che può essere colmato dalle moderne piattaforme online (che permettono di essere seguiti e guidati nello svolgimento degli esercizi e del piano di allenamento) e da una grande determinazione. Quella che, guardando il divano mentre si svolge l’esercizio, è in grado di resistergli e raggiungerlo solamente al termine della sessione di allenamento.

I vantaggi dell’allenamento outdoor

Diversamente da quanto detto dell’allenamento a casa, l’allenamento outdoor ha una serie di benefici esclusivi. Innanzitutto quelli legati all’esercitarsi in ambienti aperti dove c’è un costante ricambio d’aria e una maggiore esposizione al sole, ideale per la produzione e assunzione di vitamina D. Allo stesso tempo l’allenamento outdoor è l’ideale per incontrarsi con i propri amici e compagni di allenamento, condividere gli esercizi e vivere anche la fondamentale dimensione sociale del fitness. Inoltre, aspetto non secondario, l’allenamento all’aria aperta è più stimolante e consente una maggiore concentrazione. Anche in questo caso, ovviamente, non mancano le criticità e gli aspetti “negativi”. L’allenamento outdoor è il più delle volte vincolato dalle condizioni meteo. Se piove o fa particolarmente freddo, per quanto possibile, è molto più difficile decidersi di andare ad allenarsi. Spesso poi capita che, tornati a casa dopo una lunga giornata di lavoro o di studio, non si abbia la voglia di cambiarsi e uscire nuovamente per allenarsi.

Quale allenamento scegliere?

Alla luce di quanto appena detto, come rispondere alle domande che ci siamo posti all’inizio? Sembrerebbe che ognuna delle modalità di allenamento abbia dei pro e dei contro. Ed è così! Anzi, è più corretto parlare di caratteristiche, essendoci sì delle importanti differenze tra l’allenamento a casa e l’allenamento outdoor, ma che ciascuna di esse privilegia un aspetto piuttosto che un altro. L’allenamento a casa, per esempio, la comodità e la flessibilità degli orari, l’allenamento outdoor il contatto con la natura e lo svolgimento di esercizi altrimenti impraticabili. D’altro canto l’allenamento a casa deve essere svolto con maggiore attenzione per la sicurezza e quello all’aria aperta con maggiore determinazione e cura nella scelta dell’abbigliamento.

Invece di pesare i pro e i contro di ciascun allenamento è più corretto leggerli alla luce delle proprie esigenze. C’è chi, in base alla tipologia di programma d’allenamento che segue e alle proprie caratteristiche motivazionali e atletiche, preferisce una modalità di allenamento e chi, per le stesse motivazioni, predilige l’altra.

È importante non fossilizzarsi su una distinzione marcata, tra ‘bene’ e ‘male’ o ‘buono’ e ‘cattivo’, in quanto l’allenamento è sempre fondamentale. Il poter contare su più soluzioni dà la garanzia – come la situazione attuale ci ha ampiamente dimostrato – di potersi allenare sempre. L’obiettivo è quello di allenarsi, perché svolgere attività fisica fa sempre bene, a qualunque età e per qualsiasi persona. Non tutti siamo uguali, sia atleticamente che come carattere, e ognuno può optare per la modalità più utile per raggiungere il proprio obiettivo. Che, per chi si allena, è e resta quello del miglioramento del proprio benessere psicofisico.

Non significa non schierarsi tra l’allenamento a casa e l’allenamento outdoor, ma ribadire come per raggiungere una meta, si possano percorrere diverse strade. C’è quella che richiede più tempo o quella che richiede un maggior consumo di carburante; il percorso più lineare ma più costoso e quello più insidioso ma economico.

Scegliere, infine, non significa escludere l’altra dimensione ed è possibile sviluppare un programma di allenamento che preveda esercizi da svolgere a casa e altri da fare all’aria aperta. In modo da sfruttare tutti i benefici di ciascun tipo di allenamento.

E tu? Cosa scegli?!

Ultimi post

Tags: Allenamenti, Magazine, News & Eventi

Potrebbe interessanti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta la nostra cookie policy.