cheat day

Cheat day. Mangio e non ingrasso!

Tags: Alimentazione, Magazine

Vuoi conoscere il segreto dei body builder per carpire la loro smania di una perfetta forma fisica? Che tu voglia solo restare in forma o desideri mettere massa muscolare il cheat day, il giorno dello “sgarro” della dieta, ti viene incontro. Avresti mai immaginato che un giorno di sana “abbuffata” potesse essere non solo tollerato ma anche auspicato, in una dieta? Il cheat day è un giorno previsto soprattutto nelle diete ipocaloriche in quanto ha una doppia funzione: psicologica e di “boost” metabolico.

Durante il giorno libero, quando cioè potete mettere nel cassetto la tabella alimentare e riposarvi dagli sforzi richiesti da un regime di dieta, sia che vogliate perdere molti chili sia che il vostro obiettivo sia di definizione muscolare, potrete finalmente concedervi l’alimento perseguitato dal dietologo oppure ingurgitare più calorie del solito. Niente e nessuno vi rovinerà questo giorno, eppure, per non disperdere i risultati raggiunti fin ora, vi consigliamo comunque di seguire alcuni semplici accorgimenti.

Perché farlo

Il cheat day ha una funzione preziosa: è una delle poche cose che piace e fa dimagrire. E’ possibile infatti dimagrire anche mangiando perché la perdita di peso, come sappiamo, si può ottenere in molti modi: non mangiando, ma a lungo andare otteniamo l’effetto contrario oltre a perdere tono ed elasticità, ed aumentando il metabolismo. Il metabolismo è questione di movimento ma anche di alimentazione.

La funzione del cheat day è proprio quella di risvegliare il metabolismo addormentato dalla dieta ipocalorica. Maggiore è il gap calorico apportato dalla dieta, infatti, più il metabolismo si abbassa: l’organismo, ricevendo meno carburante energetico, abbassa la velocità di consumo e, allo stesso tempo, fa ricorso alle scorte di glicogeno, consumando massa muscolare. Un giorno di riequilibrio delle calorie dà una sferzata al metabolismo insieme ad un rifornimento delle scorte energetiche: il metabolismo si velocizza nuovamente e le performance sportive migliorano.
Per gli atleti e per chi fa attività fisica, in generalei, il cheat day è quindi fondamentale.

Come farlo

Il cheat day può essere solo psicologico: in questo caso vi sarà un incremento incontrollato delle calorie basato sull’impulso di cibo, un meccanismo che, a lungo andare, potrebbe portare anche a squilibri alimentari, quindi dannoso. La parte psicologica che, invece, va salvaguardata è quella relativa al recupero della socialità: il cheat day va fatto prevalentemente durante il weekend così possiamo uscire in santa pace a mangiarci la nostra pizza o burger con gli amici.

Se parliamo invece di cheat day metabolico allora bisogna farlo un po’ più pensato: come prima cosa, meglio ricorrere ai glucidi al posto dei grassi. Meglio mangiare zuccheri e carboidrati quindi e se proprio scegliamo alimenti con un maggior contenuto di lipidi non associarli ai glucidi. Vediamo perché.

I carboidrati sono le sostanze che rimettono in gioco gli ormoni, alla base dell’attivazione del metabolismo, i cui valori tendono ad abbassarsi drasticamente durante una dieta, quali sono? Leptina, tiroidei, testosterone ecc.
Se mangiamo carboidrati e lipidi insieme, invece, ingrassiamo perché in un metabolismo glucidico, in presenza di insulina, i lipidi vengono stoccati direttamente negli adipociti non potendo essere ossidati. In pratica se stoccati non vengono bruciati, meglio non accoppiare, allora, grassi e carboidrati.

Un altro consiglio utile è quello di non interrompere l’attività fisica e di sfruttare il picco metabolico, facendo corrispondere il cheat day con il giorno dopo l’allenamento.

E, ricordate, è una pausa dalla dieta, non dall’allenamento!

Ultimi post

Tags: Alimentazione, Magazine

Potrebbe interessanti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta la nostra cookie policy.