natale zuccheri

Natale, in guardia dagli zuccheri in eccesso

Tags: Magazine

Si parla di Natale e già si pensa agli zuccheri di pandori, panettoni, struffoli e altre amenità: di sicuro vanno consumati con parsimonia ma è molto più importante stare alla larga tutto l’anno dagli zuccheri “non dichiarati”.

Con un poco di zucchero la pillola va giù… recitava, raggiante, Mary Poppins! Anno 2017, l’obesità infantile è al 30% in Europa…non è certo colpa di Mary Poppins ma a voler rivedere una delle favole Disney più amate del mondo, se Mary Poppins avesse parlato di “saccarosio” al posto di “zucchero”, le cose forse sarebbero andate meglio? A prescindere da fantasiose e divertenti rivisatazioni, quelle che sono importanti sono le definizioni sulle etichette alimentari di “zucchero” che ci orientano sulla scelta dei prodotti confezionati, al contrario degli slogan in bella mostra sulla confezione, del tipo “senza zuccheri aggunti” o “senza zucchero”. Perchè?

Quanti modi hanno i marchi per dire “zucchero”?

Le cose stanno così: quello che volgarmente chiamiamo zucchero, cioè il cucchiaino che mettiamo nel caffè o nei dolci si chiama saccarosio, ma non è l’unica forma di zucchero che alza il livello glicemico e calorico e che quindi potrebbe mandare all’aria i nostri sforzi per contenere il peso e stare in salute. Quando sulla etichetta leggiamo “senza zucchero” vuol dire tutto e niente: potrebbe voler dire che non c’è saccarosio ma, ad esempio, c’è succo d’uva o di mela, o malto di mais o sciroppo di riso perchè ci sono molti modi per dolcificare i cibi, sia artificiali sia naturali. Questi ultimi che abbiamo indicato sono dolcificanti naturali ma anche questa parola potrebbe ingannare perchè il fatto che siano naturali o che non equivalgano a saccarosio non significa che non siano calorici anzi lo sono di più perchè tendiamo a sottovalutarli e quindi a consumarli senza controllo.

Bevande e prodotti light o “zero” zuccheri

A questi poi dobbiamo aggiungere i dolcificanti artificiali come: aspartame, saccarina, ciclamati, acesulfame. Anche queste sostanze che campeggiano nei soft drink senza zucchero (saccarosio, ora lo sappiamo) come aranciata, cola, succhi ecc seppur meno caloriche, hanno altre controindicazioini: innanzitutto, se abusati, possono causare dissenteria e sono controindicati per donne incinte e bambini. Inoltre, per non distoglierci dai nostri “biechi” interessi di forma fisica, hanno un altro aspetto negativo: meno calorie sì ma un potere dolcificante dalle 30 alle 500 volte superiore allo zucchero che porta ad una sorta di assuefazione al gusto dolce, in pratica ad alterare nel tempo la percezione del dolce nei cibi, fino a volerne sempre di più.

Ma allora cosa fare?

Si parla di Natale e già si pensa agli zuccheri di pandori, panettoni struffoli e altre amenità: di sicuro vanno consumati con parsimonia ma è molto più importante stare alla larga tutto l’anno dagli zuccheri “nascosti” come quelli che abbiamo già menzionato, perchè una confezione che porta sull’etichetta “senza zucchero” e poi contiene altri tipi di dolcificanti è più pericolosa in quanto ci fa abbassare la guardia.

Meglio quindi ricordare e menzionare qualche altro tipo di zucchero: basterà quando acquistiamo qualcosa leggere sull’etichetta nella tabella degli ingredienti.

Eccone alcuni:

  • fruttosio
  • glucosio
  • lattosio (zucchero del latte)
  • maltosio
  • maltodestrine
  • mannitolo
  • sciroppo d’acero, di riso, di sorgo
  • manna
  • succo di mela concentrato
  • eccetera

Non è difficile orientarsi quando si fa la spesa, serve solo un po’ di accortezza e di pazienza in più e non farsi ingannare da una semplice scritta sulla confezione, magari impreziosita da un carattere prominente per non nascondersi tra gli scaffali ma, per aiutarci, esiste un sito internet molto affidabile, che ci aiuta a calcolare la quantità di zucchero negli alimenti. E’ un comodo stratagemma, dategli un’occhiata.

Per qualsiasi dubbio consulta la nostra nutrizionista!

 

Ultimi post

Tags: Magazine

Potrebbe interessanti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta la nostra cookie policy.